Tecniche e consigli per far godere la tua donna

Nel sesso a godere bisogna essere in due, nessuna tolleranza per l’egoismo, visto che esso va a discapito della coppia in questione.

Quando si è a letto con qualcuno non c’è niente di meglio che far sì che a godere siano entrambi cercando di dare il meglio di sè stessi, visto che ciò porterà benefici sia sessuali che mentali ai due componenti e manterrà vivo il rapporto.

Per riuscire in ciò però occorre che sia l’uomo che la donna abbiano la giusta intesa tra loro così ogni azione che si viene a svolgere nel durante sia ben accetta dall’altro componente: in questo modo oltre la sintonia fisica ci dovrà essere quella mentale, visto che con essa si avrà il lasciapassare per creare qualcosa di altamente passionale nell’ambito sessuale.

Tanti modi per rendere ancor più eccitante un rapporto sessuale

 

Una volta accertatosi di avere ciò, si potrà passare a giocare con il corpo della propria donna per scoprire quali sono i suoi punti di maggior godimento.

Con quest’ultimi infatti si potrà dare il via per uno stuzzicamento fino a portare la propria partner ad aumentare il desiderio nei vostri confronti e far sì che si lasci andare del tutto.

Quando la donna è assai eccitata la sua voglia di sesso diventa irrefrenabile ed è pronta a mettersi in gioco provando cose che ha già fatto, ma anche disposta a farne di nuove per allargare i suoi confini sessuali.

Così facendo la coppia esplorerà in nuove sfumature del vasto mondo del sesso e magari troverà qualcosa di molto eccitante da includere nel loro rapporto sessuale.

Infatti è molto importante non essere monotoni a letto, bisogna variare sia nelle posizioni che nei modi di fare, ciò porterà dei giovamenti ai due componenti.

Come farla godere: i nostri consigli

Ecco qualche consiglio per far godere al massimo la tua donna.

I preliminari sono un altro fattore assai determinante di un rapporto sessuale, essi se fatti bene danno all’atto sessuale la possibilità di farlo essere assai passionale e voglioso.

C’è da dire però che una buona percentuale di uomini non amano farli, e questo è davvero un errore: mani e bocca devono essere gli strumenti che faranno andare in estasi la donna, ogni centimetro del suo corpo deve essere toccato e stuzzicato al meglio: in questo modo magari la donna avrà già il primo godimento ma di certo non vorrà fermarsi qui, sarà vogliosa di sentire il suo uomo dentro di lei e provare delle forte emozioni.

Una volta che poi giunge l’atto sessuale, sarà buona cosa stuzzicare la donna anche con delle parole che possono risultare un trampolino di lancio per rendere il tutto più piccante.

Non bisogna poi nemmeno sottovalutare di far gestire a lei la situazione, visto che per una buona percentuale di donne, l’eccitazione maggiore arriva quando sono loro a portare avanti il rapporto e fare del proprio uomo la loro preda.

Riassumendo quindi l’altruismo, la giusta fantasia ed un pizzico di trasgressione, sono armi infallibili per rendere un rapporto sessuale davvero focoso: con questi fattori sarà impossibile per la donna non provare qualcosa di veramente forte e assai piacevole.

Come scegliere i Vibratori?

Ampia gamma di Vibratori per giocare e trasgredire

Oggi i vibratori sono considerati strumenti di piacere che tutti, singole, singoli e coppie, possono usare per il proprio benessere sessuale e fisico, e non sono più considerati oggetti da pervertiti o per persone poco raccomandabili.

Il diffondersi dei sexy shop, sia tradizionali sia online, ha favorito e favorisce il diffondersi di questo tipo di sex toys, ma ha anche fatto sorgere una sorta di “imbarazzo nella scelta”, a causa dei tantissimi tipi di vibratore esistenti.

Cerchiamo di capire come scegliere il vibratore.

 

Tipi di vibratori in commercio

 

No, non sono tutti uguali. Per evitare di fare confusione, chiariamo subito che per vibratore si intende un sex toys elettrico, alimentato a batteria o mediante presa elettrica, e non semplicemente un fallo sagomato da usare manualmente, quello si chiama dildo.

Esistono in commercio tanti tipi di vibratori: quelli classici vaginali, quelli anali per lui e per lei, quelli doppi, i cosiddetti vibratori “rabbit”, e quelli per le coppie.

Ciascuno va usato in un particolare modo, per determinati tipi di piacere sessuale, pertanto per scegliere bene il vibratore occorre prima di tutto analizzare e comprendere a fondo quali sono le proprie esigenze.

 

Vibratori vaginali

 

Sono quelli “classici”, il più delle volte con velocità di vibrazione regolabile.

Per chi preferisce imitare fino all’inverosimile la penetrazione maschile, ci sono i vibratori realistici, modellati sulla forma e sulla dimensione di un pene, in caso contrario ci sono quelli design, con forme astratte o futuristiche.

Stessa cosa vale per i materiali, ci sono quelli plastici, assolutamente rigidi, come quelli in lattice semirigidi, fino a quelli jelly molto più morbidi.

 

Vibratori anali

 

Anche tra i vibratori anali ci sono quelli realistici e quelli con forme diverse, ma tutti hanno in comune l’avere un diametro di circa un centimetro in meno dei vibratori vaginali, in modo da risultare più comodi per la penetrazione anale, ovviamente coadiuvata da un lubrificante.

 

Vibratori per coppia

 

Sono vibratori che possono essere indossati dall’uomo, mediante un anello, a contatto con il pene.

Durante un rapporto sessuale, trasmettono la propria vibrazione sia alla donna che all’uomo, inserendo nella coppia un piacere in più.

 

Altri tipi di vibratore

 

Ci sono i vibratori doppi, che permettono una doppia penetrazione simultanea sia della vagina sia dell’ano, trasmettendo ad entrambi la vibrazione, quelli “rabbit” che oltre al pene vibrante hanno anche due piccole sporgenze che possono stimolare il clitoride in contemporanea alla penetrazione.

annunci di accompagnatrici: quali sono le zone dove ce più offerta?

Annunci di tutte le Accompagnatrici nella tua città

Trovare un’accompagnatrice da quando esiste internet come mezzo di comunicazione è diventato molto più semplice vediamo come è possibile capire le zone dove c’è più offerta.

 

Valutare la zona dove risiediamo

 

Certamente viene subito in mente che le zone dove è più semplice trovare una più vasta scelta di accompagnatrici, ma per quasi tutto il mercato del sesso e non, sono le città principali, è logico che troverò più annunci di piccanti accompagnatrici se cerco come città Milano piuttosto che un paesino sperduto della montagna.

Se risiediamo in un paese vicino alle città principali siamo più fortunati, altrimenti dovremo verificare che le accompagnatrici possano viaggiare o ospitarci.

 

La differenza tra nord e sud

 

Come per molte altre cose la differenza tra nord e sud anche per quanto riguarda la ricerca di accompagnatrici è da valutare sempre in base allo stile di vita ed alle disponibilità economica, perché dove c’è richiesta e disponibilità economica che ogni mercato fiorisce, ed è per questo che il maggior numero di annunci e di conseguenza la maggior offerta di accompagnatrici si trova sicuramente al nord dove il tenore della vita è sicuramente più elevato rispetto a quello del sud.

Ma, nel sud la maggior parte degli annunci di escort li troviamo nella capitale e nelle principali città, ci sono poi delle zone che sono completamente sprovviste di annunci, se ne trovano davvero pochi ad esempio nella regione Puglia o nell’Abruzzo rispetto a quelli che si trovano nel Lazio.

Teniamo sempre in considerazione che comunque la maggior parte delle accompagnatrici pagando si spostano in tutta Italia.

 

L’offerta dipende anche dal tipo di accompagnatrici

 

Non esiste solo un tipo di accompagnatrici, infatti si suddividono anche per sesso e per richiesta di denaro, cerchiamo di capire come destreggiarci e dove possiamo avere una più vasta scelta.

Per prima cosa abbiamo visto la zona ma è importante decidere che tipologia di accompagnatrice, se bisex, se etero o se transessuale, la maggior parte dei siti sono divisi in apposite categorie per permettere di scegliere più velocemente tra tutte le offerte disponibili.

Un altro metro di paragone è la cifra che decidiamo di investire per trovare la nostra giusta accompagnatrice, anche in questo caso le offerte sono molte e differenti, naturalmente più si alza la cifra e minore è l’offerta perché si tratta di elite dove si devono avere determinate caratteristiche sia fisiche che di prestazioni.